lunedì 5 settembre 2016

ZUCCHINE TONDE RIPIENE

Una ricetta semplicissima, estiva e che vi farà fare un figurone super.
Servono pochissimi ingredienti e solo un pò di tempo per svuotare le zucchine. Per il resto vi stupirete della semplicità.

ingredienti
- zucchine tonde ( io ne avevo otto)
- pane raffermo
- 1 cipolla
olio e sale
granulare per brodo ( io usato il mio home made di cui vi parlerò)

procedimento.
Lavate bene le zucchine e togliete la parte di sopra in modo da ricavarne un cappello e anche un pò della parte sotto, stando attenti a rimanere molto sottili sennò rischiate di bucarla quando andrete a togliere la polpa.
Svuotatele usando il metodo che avete più comodo. Io ho inciso con un coltello la polpa e poi l'ho tolta con un cucchiaio. Cercate di toglierne più che potete in modo che la parte esterna della zucchina rimanga piuttosto sottile.
Mettete da parte tutta la polpa che togliete che poi andrete a frullare insieme al pane raffermo e la cipolla. Il pane che vi serve è in proporzione alla quantità di polpa che avete. Tenete conto che deve venire un impasto piuttosto consistente.
Unite due cucchiai di olio evo,  un cucchiaio di granulare per brodo se se avete oppure semplicemente il sale. In questo caso vi consiglio di aggiungere qualche aroma. Il basilico o la salvia andrebbero benissimo.
Riempite le zucchine e prima di metterci sopra " il coperchio" aggiungete qualche goccia di olio sopra il ripieno, poi coprite con la parte superiore che avevate tagliato e mettete in forno in una teglia. Non aggiungete acqua ma solo un goccio di olio sul fondo. Cuocete per un'oretta a 180 gradi. Prima di toglierle dal forno accertatevi che la parte esterna delle zucchine sia ben cotta.
Io le ho servite tiepide con contorno di riso e ceci al curry.

giovedì 1 settembre 2016

TORTA DI CASTAGNE

Ta-daa! Sono tornata e sono tornata con un sacco di idee, di esperimenti fatti e con una novità. Le ricette al microonde. Eh si! Perchè in vacanza ho scoperto che al microonde si possono fare tantissime cose in modo semplice e in brevissimo tempo.La ricetta dei mug cake ve l'avevo già scritta (magici mini cake)
 e già quella è una grande cosa, ma adesso ho scoperto che sempre al microonde si possono fare le torte! Si, si! Torte in esattamente otto minuti. Più cinque di preparazione, vabbè facciamo dieci. Comunque in poco più di un quarto d'ora potrete sfornare delizione torte, perfette e cotte a puntino, senza impiastricciare teglie e forno!! Non è fantastico???
Adesso vi scrivo la ricetta di questa torta che ho preparato ieri per la merenda dei tre piccoli mostri affamati ma vedrete che ne faremo molte altre di ricettine al microonde!

ingredienti
200 gr farina 00
100 gr farina di castagne
100 gr di gocciole di cioccolato fondente
80 gr di olio di semi
300 grammi di yogurt ( di soia se la volete vegan)
150 gr di zucchero
una bustina di lievito.

Il mio metodo come sempre è semplicissimo.
Mescolare con cura tutti gli ingredienti con un frullino o con un cucchiaio in modo da non lasciare grumi, versare in una teglia di silicone adatta al microonde  che avrete oliato leggermente e mettere nel microonde.
Fate attenzione. Oliare la teglia, anche se di silicone, è importante perchè vi aiuterà a togliere la torta in modo perfetto. Quindi ricordatevene.
Per il tempo di cottura io farei circa otto minuti a 700 watt. La cosa meravigliosa della cottura al microonde è che se quando finisce il tempo e la torta non è ancora cotta potete rimetterla nel micro e farla finire di cuocere e non succede nulla! Non si sgonfia, non si ammolla, nulla. Riaccendete il micro impostate di un altro minuto e via. infilate uno stecchino e verificate che sia cotta. Ci vorrà magari una volta o due per capire bene i tempi di cottura del vostro forno, ma poi vedrete che il gioco è fatto. State solo attenti a non cuocere troppo di più perchè in questo caso la torta si indurisce parecchio e non è molto mangiabile.

giovedì 28 luglio 2016

SFORMATINI DI RISO INTEGRALE E LENTICCHIE

La ricetta è semplicissima, ma fa molto effetto.  E soprattutto è buona. Si tratta solo di avere quel minimo di pazienza e di tempo da cuocere in forno gli sformatini e poi lasciarli raffreddare quel che basta a tirarli fuori senza distruggerli.
Questi sformatini in particolare li ho fatti con i pomodorini e la cipolla che avevo essiccato io in precedenza. 

ingredienti.
250 gr di lenticchie già cotte
250 gr di riso itegrale già cotto.
7/8 pomodorini secchi 
cipolla secca ( o in mancanza un quarto di cipolla fresca.
farina o fecola  e  pan grattato
sale e olio.

In un recipiente mettere tutti gli ingredienti, ossia il riso, le lenticchie, i pomodorini, la cipolla essiccata o quella fresca, sale che serve e un cucchiaio di olio EVO e frullare bene in modo da rendere tutto omogeneo. Per addensare io ho usato della farina di riso rosso, ma si può usare la fecola, il pangrattato o della farina di riso normale. Iniziate con un paio di cucchiai e poi aggiungete man mano finchè l'impasto non diventa abbastanza consistente. 
Oliate una teglia da muffins e mettete in ciascun pirottino l'impasto fino all'orlo. Coprite con un pochino di pangrattato e un goccio di olio.
Infornate per un quarto d'ora a 200 gradi tirate fuori e lasciate un pò raffreddare. Staccate l'impasto dai bordi con un coltello e toglietelo dai pirottini.
Io li ho serviti con una cremina di yogurt e tahin ( yogurt di soia, tahim aceto sale e olio).

 Il motivo per cui avevo in frigo lenticchie e riso integrale è perchè la sera prima avevo preparato una insalata tiepida di lenticchie e riso integrale a cui avevo aggiunto un avocado e delle carote cotte al vapore. Il tutto condito con olio e sale.

martedì 26 luglio 2016

TORTINO DI MIGLIO CON MELANZANE FINGHI E TOFU AFFUMICATO

Sembra complicato, ma non lo è affatto. Come tutte o quasi le mie ricette, del resto. Non è una cosa da fare al volo la sera appena rientrati, ecco questo no, ma ci vorrà comunque poco tempo e nessuna grande preparazione.
Servono solo miglio, melanzane funghi e tofu se piace. 
Mangiare il miglio mi fa un ridere perchè mi ricordo che lo davamo ai pappagallini quando eravamo piccoli, ma da grande ho scoperto che è un alimento molto versatile e incredibilmente ricco di nutrienti. Quindi, il consiglio è che impariate ad usarlo. Si presta a moltissime ricette ed è anche divertente sia da cucinare che da mangiare.

ingredieni.
200 gr di miglio
2 melanzane medie
funghi a piacere, freschi o secchi. Io avevo una bustina di circa 80 gr di porcini freschi congelati e ho usato quelli.
70 gr di tofu affumicato.
aglio, olio e sale

Prima di tutto ho messo a bollire il miglio in acqua salata.
Da parte ho fatto a tocchetti le melanzane e le ho messe in padella uu filo di olio e aglio e ho lasciato che si cuocessero, aggiungendo un pò di acqua man mano, finchè non sono state belle morbide. Il sale alla fine.
In un altra padella ho cotto i funghi, con poco olio e un pò di prezzemolo. Se usate quelli secchi, teneteli prima a bagno almeno un'oretta. Anche qui, sale alla fine.
Intanto ho fatto anche a tocchetti il tofu. Pronto il miglio, l'ho scolato, e in una grossa padella ho messo tutto insieme. Miglio, melanzane, funghi e tofu, ho lasciato insaporire pochi minuti sul fuoco basso, poi ho messo tutto in una teglia da forno, nel mio caso fatta a ciambella, avendo cura di oliarla bene prima, in modo che poi il tortino una volta cotto e raffeddato, si potesse staccare senza disastri. 
Ho lasciato in forno a 180  gradi per un quarto d'ora. Ho lasciato raffreddare e ho rovesciato il tortino su un piatto servendolo con patate ripassate con olio in padella. 


lunedì 25 luglio 2016

CROSTATA AL CACAO BOUNTYVEGAN

Avevo già fatto una crostata simile ma volevo provare qualche modifica. Innanzitutto una frolla al cacao. Diciamo che fare una pasta frolla vegana è già un azzardo. Ho provato vari modi e non posso dire che non siano buoni, ma obiettivamente la friabilità e il profumo della frolla con burro e uova è irriproducibile. Partendo da quest'assioma ho cercato non di fare qualcosa di simile alla vera frolla ma ottenere qualcosa di diverso e comunque buono.
Bene, questa frolla devo dire che non era niente male. L'ho preparata con una specie di burro vegan, che poi è lo stesso procedimento della maionese vegan, cioè frullando olio e latte di soia insieme. Viene un composto spumoso e denso molto simile al burro montato.  
Altra modifica era la crema. L'ho fatta con il latte di cocco e farina di cocco, addensandola con farina di riso e agar agar. Il risultato è stato eccellente.
Vado a darvi il procedimento


Per la frolla.
200 gr di farina 00
100 gr di zucchero
100 gr di burro vegan

per la crema 800 gr di latte di cocco
4 cucchiai di farina di riso
4 cucchiai di zucchero  
agar agar

Per preparare il burro vegan frullare con il frullatore ad immersione 40 gr di latte di soia con 80 gr di olio di arachidi e due cucchiaini di limone. Frullare finchè non si addensa. Ci vorranno pochi secondi. 

Preparare la frolla mescolando la farina con il burro e lo zucchero. Se l'impasto dovesse rimanere troppo asciutto aggiungere un cucchiaio di acqua.
Lasciare riposare una mezz'oretta in frigo e intanto preparare la crema.
Mettere la farina in una ciotola. Versare il latte di cocco sulla farina a filo in modo da non creare grumi, sempre mescolando. Aggiungere lo zucchero e l'agar agar. Di questo non riesco a darvi la dose esatta perchè dipende da che tipo avete. Io ho quello a fili e ne ho usato un cucchiaio circa. Se avete quello il polvere credo ne basti un cucchiaino.
Mettere sul fuoco e portare ad ebollizione, cercando di non creare grumi. Far cuocere una decina di minuti e poi togliere dal fuoco avendo l'accortezza di mescolare ogni tanto per evitare che la parte sopra si indurisca troppo. 
Intanto recuperare le frolla, metterla in una tortiera, usandola solo come base e per i bordi abbastanza alti, poggiandoci sopra un foglio di alluminio e qualche fagiolo per evitare che si gonfi troppo e far cuocere per 35 minuti in forno a 170/180 gr.
Una volta pronta tirare fuori dal forno, togliere il foglio di alluminio, riempirla con la crema e metterla in frigo per almeno un paio di ore. 

giovedì 21 luglio 2016

MUFFINS AL LIMONE E CIOCCOLATO BIANCO

Di questa ricetta mi piace parlarvi, per due motivi. Il primo è che l'idea di accostare cioccolato bianco e limone è stata meravigliosa e la seconda è per un piccolo accorgimento che ho imparato gironzolando per internet e che  si è rivelato molto utile. Non so voi, ma io quando ho bisogno del limone non ce l'ho mai. Lo compro, ma usandolo poco alla fine devo sempre buttarli perchè ammuffiti, e comunque finisce che quando mi serve non ce l'ho. Ho scoperto che il limone si può congelare e poi una volta congelato , grattuggiare la buccia o anche la polpa è decisamente più semplice e comodo. E facendolo scongelare si può usare il succo normalmente per quel che serve.
Io prendo dei bei limoni grossi non trattati, li divido in quattro e li congelo. Per es. per questi muffins ho grattuggiato due quarti di limone, non solo la buccia ma anche la polpa e poi visto che l'avevo ho triturato una buccetta che avevo anche quella congelata. 
ingredienti
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
una bustina di lievito
70 gr di olio di semi
250 gr di yogurt di soia o di latte vaccino
100 gr di gocce di cioccolato bianco
la buccia e il succo di mezzo limome più un pò di buccia  triturata

Come sempre ho messo tutto gli ingredienti insieme, ho mescolato energicamente con un cucchiaio, ho messo nei pirottini e infilato in forno già caldo a 170 gradi per circa 20 minuti. 


mercoledì 20 luglio 2016

PEPERONI RIPIENI


Avevo dei peperoni e avevo voglia di farli ripieni, ma volevo fare qualcosa di diverso dal solito e così mi è venuto in mente il miglio. 
Il procedimento è piuttosto semplice e il risultato è stato notevole.

ingredienti 

2 peperoni
10 pomodorini
olive q.b.
150/200 gr di miglio da cuocere. 
capperi
olio EVO e sale
uno spicchio di aglio

Prima di tutto ho cotto i peperoni per circa 20 minuti nel microonde. Li ho messi in una teglia unta  con  olio e li ho anche un pò spalmati con l' olio. Nel frattempo ho messo in una padella olio e aglio ho lasciato sul fuoco  un attimo e ho subito aggiunto i pomodorini tagliati in quattro parti, i capperi e le olive.

A parte ho fatto cuocere il miglio in acqua bollente salata.

I pomodorini in padella li ho lasciati una decina di minuti, non di più.
Pronto il miglio l'ho mescolato con i pomodorini e olive e capperi e ho lasciato insaporire tutto insieme a fuoco basso per due minuti, poi ho riempito i peperoni che avevo già tirato fuori dal microonde.
Ho infilato tutto in forno per una decina di minuti ed ecco fatto un piatto di sicuro effetto e decisamente estivo.